Apre l’ecocentro: un nuovo servizio per la comunità

Apre l’ecocentro: un nuovo servizio per la comunità

Un nuovo fondamentale servizio per il paese: a partire da martedì 27 settembre sarà attivo l’ecocentro di Bauladu. Ma non solo. Dopo gli importanti risultati raggiunti con la raccolta differenziata, l’Amministrazione Comunale si appresta ad intraprendere – tra i primi in Sardegna – altre due importanti sfide: la tariffazione puntuale del servizio e la strategia rifiuti zero. Venerdì 23 settembre un’assemblea pubblica per illustrare i risultati raggiunti e le sfide per il futuro nella gestione dei rifiuti.





APRE L’ECOCENTRO COMUNALE DI BAULADU:
UN NUOVO IMPORTANTE SERVIZIO PER LA COMUNITÀ

L’impianto, situato nel prolungamento della via Asproni, in un’area attrezzata di 684 mq, sarà attivo a partire da martedì 27 settembre e aprirà due giorni a settimana: il martedì e il sabato, dalle ore 10 alle 12.

Bauladu è il secondo dei nove Comuni facenti parte dell’Unione Montiferru Sinis ad inaugurare l’ecocentro comunale. La struttura, gestita dagli operatori ecologici della società che cura il servizio di raccolta differenziata nel paese (la Team 3R Ambiente), dispone di contenitori per il conferimento di un’ampia tipologia di rifiuti:

- umido, sfalci verdi e ramaglie
- plastica (imballaggi)
- vetro e alluminio
- carta e cartone
- oli minerali esausti (es. oli industriali, lubrificanti, etc)
- oli e grassi commestibili
- contenitori tossici e infiammabili (es. bombolette spray, contenitori di vernici, inchiostri, adesivi, resine, fitosanitari, pesticidi, etc)
- pile e batterie
- farmaci
- apparecchiature refrigeranti (es. frigoriferi, congelatori e condizionatori)
- grandi bianchi (es. lavatrici, lavastoviglie, forni e cucine)
- elettrodomestici vari
- tv e monitor
- sorgenti luminose (es. lampade, tubi fluorescenti al neon)
- inerti da demolizione (es. mattoni, ceramiche, terracotta, piastrelle) provenienti da piccoli interventi domestici (non si possono conferire amianto e tele catramate)
- ingombranti ferrosi e non ferrosi
- batterie auto
- pneumatici
- indumenti tessili (es. abiti, scarpe, borse e cinture, coperte, pupazzi, valigie)




Possono utilizzare l’ecocentro di Bauladu tutte le utenze domestiche e non domestiche dell’Unione dei Comuni Montiferru Sinis, produttrici di rifiuti urbani e assimilati. Il servizio è gratuito, per conferire rifiuti sarà sufficiente mostrare un documento di identità in corso di validità. Per le utenze non domestiche i conferimenti sono possibili solo per le tipologie di rifiuti assimilati (no ingrombranti, no pericolosi, no imballaggi di trasporto) e limitatamente per quantità.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero verde 800 597 623 di Team 3R Ambiente, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12, oppure rivolgersi all’Ufficio Amministrativo del Comune di Bauladu dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 13 e il lunedì dalle ore 16:30 alle ore 18:30.






GRAZIE AI CITTADINI BAULADESI
ABBIAMO RAGGIUNTO IMPORTANTI RISULTATI
NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI

Contemporaneamente all’apertura dello spazio, a Bauladu si registrano altri considerevoli traguardi nell’attività di differenziazione dei rifiuti: la percentuale di raccolta differenziata è passata dal 29,3% del 2008 al 66% del primo trimestre del 2016, inoltre la quantità di secco non riciclabile è diminuita da 131.478 kg conferiti nel 2008 a 76.780 kg del 2014 (- 60%).

Questi risultati consentiranno un risparmio dell’8% nelle bollette della Tari che saranno recapitate ai cittadini bauladesi.



SCEGLIAMO LA TARIFFAZIONE PUNTUALE:
INNOVATIVA ED EQUA

Ci apprestiamo ad intraprendere, tra i primi in Sardegna, una nuova sfida: la tariffazione puntuale del servizio di raccolta differenziata.

L’Unione dei Comuni Montiferru Sinis ha infatti portato a termine l’attività di informatizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti urbani. Questo processo consente di monitorare le rotte dei mezzi di trasporto e di conoscere le quantità di rifiuto secco ‘non riciclabile’ prodotto dalle singole utenze. L’obiettivo delle ‘letture’ è quello di razionalizzare e migliorare il sistema di raccolta e di ripartire equamente i costi del servizio sulla base dei rifiuti prodotti, apportando importanti vantaggi economici per le utenze più attente a ridurre il numero di conferimenti. La lettura puntuale dei rifiuti è un sistema fortemente innovativo di raccolta differenziata: Bauladu è il primo Comune in provincia di Oristano a sperimentarlo, nonché tra i primi dieci in tutta la Sardegna. La fase sperimentale avrà inizio dal 1 ottobre 2016: da questa data sarà obbligatorio utilizzare esclusivamente i contenitori per la raccolta differenziata consegnati dal Comune di Bauladu.





VERSO NUOVI TRAGUARDI:
LA STRATEGIA RIFIUTI ZERO

Guardiamo al futuro della comunità con l’ambizione di nuovi obiettivi e la responsabilità delle decisioni che scriveranno la nostra storia.

Il Consiglio Comunale di Bauladu con delibera nr. 23 del 30 novembre 2015 ha approvato all’umanità la volontà di intraprendere entro il 2020 un percorso verso il traguardo dei ‘rifiuti zero’. Si tratta di una strategia di gestione dei rifiuti che si propone di riprogettare il ciclo di vita degli stessi e mira a diminuire sensibilmente le quantità di frazioni merceologiche da conferire in discarica.

Il provvedimento prospetta inoltre il raggiungimento di una percentuale di raccolta differenziata pari all’80% entro la fine del 2018, l’introduzione di un sistema di tariffazione puntuale che agevoli le utenze che producono meno rifiuti, nonché la possibilità di realizzare un centro per il recupero e il riutilizzo dei materiali evitando di ricorrere a pratiche di incenerimento o sotterramento.




«La realizzazione e apertura dello spazio rientrava tra gli obiettivi del programma amministrativo dell’attuale gruppo di maggioranza consiliare, ai fini della salvaguardia dell’ambiente e del potenziamento del servizio di raccolta differenziata. Cogliamo l’occasione per ringraziare i Responsabili dell’Area Amministrativa, dell’Area Tecnica, dell’Area Finanziaria e dell’Ufficio Tributi del Comune di Bauladu, l’Unione dei Comuni Montiferru Sinis e la società Team 3R Ambiente per l’importante lavoro svolto in tema di gestione del servizio di raccolta dei rifiuti».